Final Fantasy VII remake slitterà per il coronavirus?

Final Fantasy VII Remake

Sono giorni particolarmente duri e drammatici, quelli che il mondo intero si ritrova costretto ad affrontare. D’altro canto, da diverse settimane a questa parte la stretta del coronavirus si è fatta più stretta e gravosa, soprattutto in Italia. Il Belpaese, suo malgrado, è divenuto l’epicentro della pandemia in tutto il Vecchio Continente, costringendo il presidente del consiglio Giuseppe Conte a emanare alcuni decreti molto restrittivi. Ad oggi, i tantissimi che si trovano confinati in casa, impossibilitati a uscire per cercare di contenere il dilagare del covid-19, stanno cercando di trovare un minimo conforto nel mondo dell’intrattenimento, specialmente i videogames. E sfortunatamente, proprio uno dei titoli più attesi dei prossimi giorni, vale a dire il remake di Final Fantasy VII, rischia di essere procrastinato.

In realtà i produttori di Final Fantasy VII hanno tenuto a rassicurare i propri utenti, promettendo che la volontà è quella di immettere il videogioco sul mercato nei tempi previsti. Tuttavia, è impossibile prevedere che cosa potrebbe succedere nei prossimi giorni: le possibilità che certi prodotti ritardino è molto concreta. D’altro canto, basti pensare che Amazon, la celebre piattaforma di compravendita, ha deciso di bloccare le spedizioni di beni considerati non prioritari, fra i quali proprio quelli di natura tecnologica, prediligendo invece quelli essenziali. Rimane quindi incerto l’immediato futuro di Final Fantasy VII remake.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*