Final Fantasy VII Remake, crescono le aspettative dei fan

Final Fantasy VII Remake

Per quanto concerne il settore videoludico, stiamo sicuramente attraversando un periodo particolarmente bizzarro. Da un lato, infatti, siamo a ridosso di un salto generazionale che si potrebbe rivelare straripante e vertiginoso: basti pensare che, in attesa che arrivino Play Station 5 e compagnia cantante, le attuali console stanno sparando le ultime cartucce con alcuni titoli attesissimi. Dall’altro, invece, il mercato ha creato una nicchia che si è allargata sempre di più, fino a diventare una specie di standard: quella dei remake di alcuni titoli storici. Basti pensare ai rifacimenti delle trilogie di Crash Bandicoot e di Spyro, o ancora all’amatissimo Medievil. Tutti giochi che, grazie anche ai prezzi estremamente popolari, hanno riscosso un clamoroso successo. Ecco perché l’attesa nei confronti del remake di Final Fantasy VII è diventata praticamente spasmodica.

Final Fantasy VII è in assoluto uno dei videogiochi più amati di tutti i tempi, tanto che in molti lo considerano affettuosamente come “IL” videogioco. Inizialmente previsto per febbraio o marzo, gli sviluppatori sono stati costretti a posticiparne l’uscita sul mercato al prossimo 10 aprile 2020, generando un mix di delusioni e di attese ancor più elevate rispetto a prima. Square Enix, oltre alla versione Day One (con prezzo di listino di 74,99 euro) lancerà anche alcune edizioni limitate. Tra queste si può annoverare la Deluxe, disponibile su Amazon a 90,98 euro, e inclusiva di una steelbook, un artbook a copertina rigida, una mini colonna sonora su CD e un DLC Summon.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*