Final Fantasy VII, Red XIII giocabile grazie a save editor

Final Fantasy VII Remake

Final Fantasy VII ha effettuato il proprio debutto in tutto il mondo soltanto di recente, realizzato un successo, come abbiamo avuto modo di raccontarvi, a dir poco clamoroso. Il gioco, protagonista di un boom di vendite capace di superare anche le più rosee aspettative, ha ottenuto anche delle recensioni estremamente positive, ma non è stato esente da difetti. Si tratta, in fin dei conti, solamente della prima parte su almeno tre o quattro previste, che fa concludere l’esperienza da parte del giocatore fino a quel di Midgar.

Sfortunatamente, una doccia fredda ha colpito i players più curiosi, e in particolar modo coloro che amavano un determinato personaggio del Final Fantasy VII originale. Se avete già finito questa prima parte del remake, vi sarete resi conto di come Red XIII non sia giocabile. O almeno non lo è, convenzionalmente. In realtà, infatti, è possibile aggirare le limitazioni del gioco grazie a un editor di salvataggi. A scoprirlo è stato l’utente italiano Xeeynamo, che è così riuscito a modificare il gioco sfruttando in prima persona Red XIII. Chiaramente, non essendo originariamente previsto come personaggio giocabile, ma solo come “guest” del gruppo, non possiede delle speciali mosse offensive. Inoltre, durante le cutscene, viene chiaramente rimosso. Insomma, bisognerà attendere la parte 2 del remake di Final Fantasy VII per avere un’effettiva esperienza di gioco con Red XIII.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*