Final Fantasy VII, polemiche sulla localizzazione

Final Fantasy VII Remake

Dopo una grandissima attesa, finalmente, nei giorni scorsi ha effettuato il proprio debutto in tutto il mondo il remake di Final Fantasy VII per la Play Station 4. Il titolo, inevitabilmente, aveva catalizzato le aspettative di milioni di fan di tutto il mondo, essendo la riproposizione di uno dei videogiochi di maggior successo di tutti i tempi. Il web pare averlo accolto in maniera effettivamente entusiastica, tanto che le prime recensioni hanno tenuto a conferirgli voti particolarmente alti. Se, pur con qualche minima riserva, la storia e il comparto grafico sono stati promossi, al pari del rinnovato sistema di combattimento, molte perplessità sono invece state sollevate sulla localizzazione italiana.

Uscito in origine per la primissima Play Station, Final Fantasy VII non aveva avuto i sottotitoli italiani, ma solamente quelli inglesi. Per questo remake, invece, pur se non era previsto un doppiaggio (come avvenuto di consueto per i titoli della Square), era stato reso noto che i sottotitoli sarebbero stati in lingua italiana. Promessa effettivamente mantenuta, ma qualcosa sembra essere andato storto. Molti utenti, infatti, specialmente tra coloro che parlano fluentemente o che perlomeno masticano l’inglese, si sono resi conto di come spesso i sottotitoli non corrispondano alle battute effettive pronunciate dal personaggio. Non solamente le parolacce sono state del tutto censurate, ma interi frasi e periodi risultano tradotti in maniera completamente differente. Una riscrittura in piena regola, e non se ne comprende il motivo.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*