Captain Tsubasa, problemi nella classificazione del gioco?

Captain Tsubasa Rise of new champions

Nelle ultime settimane del 2020, ritardi da coronavirus permettendo, finalmente il mondo intero accoglierà le console di nuova generazione. Anche per questo gli apparecchi attualmente in circolazione stanno cercando di sparare le proverbiali ultime cartucce, in modo da lasciare agli appassionati videogiocatori un gran senso di soddisfazione. Aspettative piuttosto importanti se le sta guadagnando, a sorpresa, un titolo che giorno dopo giorno fa parlare sempre più di sé. Si tratta di Captain Tsubasa – Rise of the new champions, che sarà liberamente ispirato al celebre franchise di Holly e Benji.

Vi abbiamo già parlato di alcune caratteristiche del nuovo gioco di Captain Tsubasa, il quale, peraltro, sembra stia avendo problemi di classificazione in Giappone. Pare, invece, che i produttori siano stati costretti ad impostare un 10+, cosa assai strana per un titolo di calcio tratto da una serie di fumetti e cartoni animati. Il motivo di tutto ciò? Alcuni elementi un po’ al limite già nella saga originale.

Se avete avuto modo di leggere il manga originale, certamente saprete a cosa ci stiamo riferendo: basti pensare che la storia si apre con il giovane Tsubasa Ozora (noto al pubblico italiano come Holly Hutton) investito da un camion, ma fortunatamente uscito illeso grazie ad un fortuito rimbalzo del pallone con il quale stava giocando. Quello degli incidenti con i camion è peraltro divenuto un meme ricorrente tra i fan della serie. C’è poi il tentato suicidio dell’allenatore personale di Holly, l’ex calciatore brasiliano Roberto Hongo, che tenta di annegare in mare. O ancora i tanti infortuni sul campo. Un gioco, insomma, considerato evidentemente non del tutto adatto anche ad un pubblico più giovane.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*