Play Station rallenta download per coronavirus

PS5 Play Station 5 Sony

Abbiamo pertanto detto addio al mese di marzo, inaugurando un aprile che, in molti, auspicano possa finalmente portare delle notizie positive circa l’emergenza del coronavirus. Il contesto attuale, d’altronde, lo conosciamo tutti: la pandemia legata al covid-19 sta creando grandissima apprensione in tutto il mondo, e giorno dopo giorno i numeri del contagio e dei decessi non fanno che aumentare. A questo proposito, la quarantena forzata di centinaia di milioni di persone in tutto il pianeta ha generato anche altri effetti collaterali: il rischio della congestione della banda. D’altronde, chi per motivi di lavoro, chi semplicemente per cercare di ingannare il tempo in questi tristi giorni, nelle proprie abitazioni sta sfruttando tantissimo le reti internet. E così molte piattaforme in streaming, e diversi gruppi videoludici che sfruttano Xbox e Play Station, sono stati costretti a correre ai ripari.

I primi ad agire, su richiesta di importanti politici dell’Unione Europa, sono stati i vari Netflix, YouTube, Prime Video, Disney+ e compagnia cantante: queste piattaforme hanno deciso di abbassare il bitrate del 25%, in modo da alleggerire l’enorme pressione sulla banda. E adesso la Sony ha deciso di fare la stessa cosa con la Play Station, rallentando la velocità dei download nel Network sia in Europa che negli Stati Uniti.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*